Home Page La Sicilia in Rete! in english
cerca in:
Agrigento | Caltanissetta | Catania | Enna | Messina | Palermo | Ragusa | Siracusa | Trapani | Tutte le città | Links utili

La Sicilia

TURISMO
Hotels
Agriturismo
Bed and Breakfast
Case Vacanza
Ville
Camping
Villaggi
Ristoranti

Acquista Casa in Sicilia
Lavoro in Sicilia

Presentazione
Geografia
Economia
Storia
Arte
Musei
Gastronomia
Feste e Sagre
Fotografie
Cartoline
Video
Meteo
Mappe

News e Articoli
Eventi e Appuntamenti
Il Cinema in Sicilia

Aziende ed Economia
Olio di Sicilia
Vino di Sicilia
Prodotti Tipici

Le 9 province

Agrigento
Caltanissetta
Catania
Enna
Messina
Palermo
Ragusa
Siracusa
Trapani
Tutte le città

LINKS UTILI

 

Economia e Aziende Siciliane

pozzi di petrolio in Sicilia

Note sull'andamento dell'Economia Siciliana
Aggiornamento al maggio 2005
a cura della Banca d'Italia

A - I RISULTATI DELL’ANNO

Nel 2004 la crescita dell’economia siciliana è risultata debole.

Nell’industria in senso stretto sono rimasti su livelli contenuti gli ordinativi, sia dall’interno sia dall’estero, e la produzione; il grado di utilizzo degli impianti si è ridotto. Per il sesto anno consecutivo è risultato negativo il saldo tra le iscrizioni e le cessazioni di imprese industriali.

Nel settore edile è proseguita la ripresa del comparto dei lavori pubblici; nel corso dell’anno sono state aggiudicate alcune opere infrastrutturali di importo rilevante e ha trovato conferma la tendenza all’aumento dell’importo medio delle gare bandite. Nell’edilizia residenziale è continuato il ciclo positivo limitatamente all’ambito delle ristrutturazioni.

Lo sfavorevole andamento dei consumi si è riflesso in un calo delle vendite nel settore commerciale, concentrato nella piccola distribuzione tradizionale; la grande distribuzione ha continuato ad ampliare la quota di mercato che, tuttavia, rimane bassa nel confronto con la media nazionale.

I flussi turistici hanno ripreso a crescere, dopo un biennio di contrazione. L’andamento positivo ha riguardato soprattutto gli arrivi; le presenze sono aumentate in misura modesta. Per il terzo anno consecutivo l’incidenza dei pernottamenti di stranieri è diminuita.

La crescita delle esportazioni, in accelerazione rispetto al 2003, ha riguardato le produzioni principali, a esclusione dei mezzi di trasporto.

Tra le aree di destinazione, gli andamenti migliori hanno riguardato il Medio Oriente e l’Africa, grazie all’aumento in valore delle vendite di prodotti petroliferi; in riduzione è risultata l’incidenza delle esportazioni verso i paesi dell’area euro.

L’occupazione complessiva è rimasta stabile nella media dell’anno, mentre il numero di persone in cerca di lavoro si è ridotto in misura rilevante. Il tasso di disoccupazione, seppure diminuito, rimane il più elevato tra le regioni italiane e più che doppio rispetto alla media nazionale.

Nel 2004 i prestiti erogati dalle banche in Sicilia sono cresciuti a ritmi sostenuti. È proseguito l’allungamento delle scadenze, in maniera diffusa tra le diverse tipologie di clientela. Il positivo andamento del credito ha riguardato in prevalenza le famiglie consumatrici ed è stato favorito dalla persistenza di tassi di interesse contenuti e dalla vivacità del mercato immobiliare.

I prestiti al settore produttivo hanno registrato una crescita più modesta di quelli alle famiglie e in lievissima accelerazione rispetto a dodici mesi prima. Le condizioni di offerta del credito sono rimaste nel complesso distese. Alla fine dell’anno il costo medio dei crediti a breve termine è lievemente cresciuto rispetto al primo trimestre.

L’indicatore di decadimento dei crediti è aumentato in misura
modesta rispetto al 2003, segnando un’inversione di tendenza dopo un quinquennio di ininterrotto calo; è comunque rimasto su livelli contenuti.

L’incidenza delle sofferenze sul totale dei prestiti è scesa ulteriormente, grazie alle sostenuta crescita del credito. La qualità dei prestiti alle imprese continua a risultare peggiore di quella dei crediti alle famiglie.

Si è riscontrata una moderata accelerazione della raccolta bancaria, dopo il modesto incremento avvenuto nel 2003. Ha continuato ad aumentare la raccolta proveniente dalle imprese, mentre quella dalle famiglie ha mostrato un leggero calo; è proseguita la tendenza dei risparmiatori siciliani a detenere forme di raccolta più liquide. La remunerazione media dei conti correnti passivi è rimasta sostanzialmente invariata rispetto al dato di inizio anno.

A fine 2004 il numero complessivo delle banche presenti in Sicilia era invariato rispetto all’anno precedente. L’uscita dal mercato di una banca di credito cooperativo, assorbita da una banca regionale della stessa categoria, è stata l’unica aggregazione che ha interessato un intermediario con sede in Sicilia. Il numero degli intermediari bancari con sede nell’Isola si è pertanto ulteriormente ridotto. L’aumento degli
sportelli bancari insediati in regione ha riguardato soprattutto gli intermediari extraregionali.

<< indietro :||: avanti >>

ANNI PRECENDENTI:

2003 :: 2002 :: 2001 :: 2000 --> il PDF completo del 2004

SITI
CONSIGLIATI

aziende-siciliane.com
directory di aziende siciliane suddivise per categorie
www.aziende-siciliane.com

etnavalleyblog.it
il blog dell'Etna Valley - il distretto tecnologico siciliano
www.etnavalleyblog.it


acquista
buy on line
Michelin Green
Guide of Sicily
:: in italiano :::: in english ::


Realizzazione: Studio Scivoletto